Tenta di lanciarsi nel vuoto: salvata da due agenti

2

Ha tentato di lanciarsi nel vuoto proprio nel giorno di Pasqua, ma è rimasta incastrata alla ringhiera con l’avambraccio. Quando gli agenti di polizia del commissariato Ivrea e Banchette, richiamati d’urgenza per un tentativo di suicidio, sono accorsi sul posto, l’hanno vista penzolare pericolosamente dal quarto piano dello stabile. Protagonista della vicenda una donna, salvata in extremis da due poliziotti che, avendo riscontrato che il suo braccio era fratturato e che l’ancoraggio creatosi non avrebbe potuto reggere a lungo, sono andati uno al piano inferiore e l’altro nello stabile attiguo e sono riusciti a portarla al sicuro.L’agente nello stabile attiguo, dopo aver scavalcato la ringhiera, ha afferrato la donna accompagnandola verso il basso, dove l’altro poliziotto, dal balcone del piano inferiore, l’ha presa e messa in sicurezza, nonostante i tentativi della signora di divincolarsi durante tutte le fasi del salvataggio. La donna è stata poi trasportata in ospedale.